...chi appoggia il Comitato?


Questi sono alcuni degli associati al Comitato, che ne appoggiano l'operato e i contenuti.













Mario Tozzi (Roma, 1959) è un geologo, divulgatore scientifico, giornalista e saggista italiano, noto anche come autore e personaggio televisivo, conduttore della trasmissione radiofonica Tellus. Ha scritto Il futuro dell'energia. Guida alle fonti pulite per chi ha poco tempo per leggere.












Luca Mercalli (Torino, 1966) è uno scienziato, meteorologo e climatologo italiano, noto al pubblico italiano per la partecipazione al programma televisivo Che tempo che fa. Ha scritto Prepariamoci! ...a vivere in un mondo con meno risorse, meno energia, meno abbondanza... e forse più felicità. "Caro Sindaco, prova a uscire dal conformismo ideologico, dall’ignoranza, dalla supponenza. Raccogli la sfida ecologica globale come punto di partenza per pensare il futuro con un progetto coraggioso. Adesso. Dopo sarà troppo tardi".



                                         








Salvatore Settis (Rosarno, 1941) è un archeologo e storico dell'arte italiano. Dal 1999 al 2010 è stato direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha scrito Paesaggio Costituzione Cemento: "Un'indagine che risale alle radici etiche e giuridiche del saccheggio del Bel Paese, per reagire, preservare e fare «mente locale», contro speculazioni, colpevole apatia e conflitti tra poteri. Una necessaria manifestazione di civiltà, per evitare che il cemento soffochi anche il futuro del nostro territorio".


 


Nicola Armaroli (Bologna, 1966) è Dirigente di Ricerca del CNR. La sua attività di ricerca riguarda la fotochimica e la fotofisica di composti di coordinazione, nanostrutture di carbonio e sistemi e materiali supramolecolari. In particolare si occupa di luminescenza, light harvesting, energy transfer ed electron transfer. Questi studi mirano allo sviluppo di nuovi materiali per le tecnologie avanzate di illuminazione e per la conversione dell'energia solare. Ha scritto, assieme a Vincenzo Balzani, Energia per l'astronave terra.


 


Massimo Cirri (Carmignano, 1958) è un conduttore radiofonico, psicologo e autore teatrale italiano. Ha scritto Dialogo sullo –Spr+Eco. Formule per non alimentare lo spreco, con Andrea Segrè. Conduttore della trasmissione radiofonica Caterpillar, assieme a Antonio Di Bella e Paolo Maggioni.


 


Domenico Finiguerra (Milano, 1971) è sindaco del Comune di Cassinetta di Lugagnano, fulgido esempio di Comune che ha scelto di fermare il consumo insensato di territorio. È fra i promotori del movimento nazionale Stop al consumo di territorio ed è stato uno dei primi firmatari dell’appello per la Costituente Ecologista e Civica. Fa parte del direttivo nazionale dell’Associazione Comuni Virtuosi.


 


Giovanni Favia (Bologna, 1981) è consigliere nell'Assemblea Regionale dell'Emilia-Romagna per il MoVimento 5 Stelle. Ha frequentato l’Istituto Tecnico Commerciale indirizzo Giuridico Economico Aziendale prima, frequenta liberamente le Facoltà di Storia Contemporanea, DAMS arte, Scienze della Formazione. Nel 2003 frequenta il corso professionale di tecnico di produzione audiovisive. E' stato Consigliere comunale e Capogruppo della Lista civica Beppegrillo.it nel Comune di Bologna, da luglio 2009 a febbraio 2010.


 


Kim Bishop (Faenza, 1980) è consigliere nel Comune di Medicina per la Lista Civica MedicinAlternativa. Laureata in Scienze Ambientali. Consulente ambientale da tre anni, per Valutazioni di Impatto Ambientali di grandi opere, come Parchi Eolici, Piani di Gestione di Aree protette, Cartografia di Piani Territoriali Locali e Piani Naturalistici, oltre a progetti finalizzati alla tutela della biodiversità nelle aree protette.










 

Federica Salsi (Bologna, 1972) è consigliere nel Comune di Bologna per il MoVimento 5 Stelle. Da tempo si dedica alla causa ambientale e di rispetto per il territorio.




Massimo Bertuzzi (San Lazzaro di Savena, 1960) è consigliere nel Comune di San Lazzaro di Savena per la Lista Civica Noi Cittadini. Da tempo si dedica alla causa ambientale e di rispetto per il territorio.



Oltre a queste persone, oltre un centinaio di cittadini fanno liberamente parte del Comitato.